Docenti

 Alessandro Bertola

Ottoni gravi


Image

Il Maestro Alessandro Bertola intraprende giovanissimo lo studio del trombone a tiro, diplomandosi presso il Conservatorio "Luca Marenzio" di Brescia. Successivamente ha frequentato l’Accademia Nazionale Santa Cecilia di Roma ed il Conservatoire de Musique di Neuchatel in Svizzera, dove ha conseguito il diploma superiore sotto la guida del maestro Jacques Mauger.


Durante e dopo gli studi in conservatorio segue diversi corsi e seminari di perfezionamento con i maestri: Lauro Bassi, Giovanni Gatti, Bradimir Slokar, Armin Bachman, Carsten Svanberg, Jacques Mauger, Roger Bobo, Velvet Brown.

Ha frequentato corsi di direzione d'orchestra e di banda con Romolo Gessi, Lorenzo Pusceddu, Marco Somadossi, Roberto Di Marino, Marco Bazzoli, Daniele Carnevali, Francesco Pittau ed Hardy Mertens.

La prima esperienza come direttore avviene a diciotto anni dirigendo la fanfara Brigata di Cadore di Belluno; successivamente ha diretto il Corpo Bandistico Don Giuseppe Pederzini di Lizzana, il Corpo Bandistico Dro-Ceniga, attualmente dirige la banda Iginio Robbiani di Soresina, e la Banda Sociale Mori-Brentonico, con quest'ultima partecipa alla XI edizione del concorso internazionale del Friuli Venezia Giulia, ottenendo il II posto nella III categoria.

Ha collaborato con varie scuole ed istituti musicali, Rovereto, Mori, Albiano, Mezzocorona, Lizzana, Reggiolo, Riva del Garda, Dro, Ghedi, Manerbio, Verola Nuova, Salò, in qualità d’insegnante di musica d’insieme, trombone, euphonium e bassotuba.

Dal 2009 è docente ordinario presso la scuola musicale “Il Pentagramma” di Tesero (TN).

L’attività concertistica del Maestro Bertola è molto intensa, spaziando per generi e formazioni musicali. Ha suonato con gli ottoni di Bolzano, il Suedtiroler Blaeserensemble, Joy Brass Quintet, Jupiter brass Quintet, Villa Lagarina Jazz Band, Red Solution e Pergine jazz Band.

Nel panorama bandistico nazionale ha partecipato a concerti e concorsi con le più prestigiose bande, tra cui l’orchestra di Fiati del liceo Rosmini come solista, l’orchestra di fiati Gavazzeni di Brescia, la Trentino Wind band, la grande Banda Rappresentativa della federazione di Trento e la Banda Lao Silesu di Samassi Cagliari. Proprio la collaborazione con quest’ultima ha influito sensibilmente sul modo di sentire e vivere la banda, il suo repertorio e le sue potenzialità, con particolare efficacia in occasione dei WMC di Kerkrade (NL) negli anni 1997, 2001,2009, 2013.

Tra le esperienze orchestrali più importanti vanno citate le collaborazioni con l’Orchestra di S. Giminiano, Modena, Vercelli, Darfo, Brescia, Bolzano, Orchestra Filarmonica Italiana in Toscana nel teatro del Silenzio con Andrea Bocelli in diretta RAI, l’Orchestra di Roma e del Lazio, l’Orchestra Aurora, l’Orchestra per i Suoni delle Dolomiti, la United Europe Chamber Orchestra, l’orchestra Republique et Canton di Neuchatel, Tuebinger Aertzinorchestra, l’Orchestra Filarmonia Veneta e l’Orchestra di Ferrara.

Come solista l’esibizione più prestigiosa è stata con l’Orchestra A. Toscanini di parma, il 2 agosto 2005, in occasione del concorso di composizione indetto dal comune di Bologna in memoria delle vittime della strage della stazione, in diretta su RaiRadioTre e in differita su RaiDue, eseguendo in prima mondiale un brano della compositrice nipponica Orie Sato.

Nell’ambito delle varie formazioni musicali ha inciso per case discografiche quali Marc Storm, L Mirasound, AeA Recording, Amos, Tawa International e Sonica Studio.